lunedì 28 dicembre 2015

RITROVARSI NELLE PERSONE SMARRITE

IL LADRO DI ORCHIDEE

(Adaptation.) è un film del 2002 diretto da Spike Jonze. Il film è un vero rompicapo di quattro personaggi che man mano che si intrecciano si incontra e si scontrano sembra che si adattino l'uno l'altro ma anche che si rubino le loro personalità (ladri di orchidee?). D'altra parte siccome i due gemelli sono sceneggiatori di un film, lo stesso spesso che stiamo vedendo, spesso non siamo se siamo dentro o fuori il film, se loro interpretano se stessi o si imitano, se sono falsi o veri, se è una manipolazione dell'uno l'altro oppure se l'altro segue volentieri il suo idolo per ammirazione. Il punto focale è lo smarrimento in se stessi per la ricerca di una personalità nell'altro da sé. Susie si perde in Jhonny mentre lui da ladro con lei diventa romantico ma per lei ridiventa assassino. Lei si perde nel romanzo delle orchidee con la droga che ne sottrae e rimane sola a desiderare la sua vita onesta ormai smarrita. Lo stesso Charlie, timido ed impacciato, smarrito nella sua incertezza sotto il peso dell'ombra brillante di suo fratello gemello, si perde nell'ammirazione di Susie finchè scopre che lei non è nulla, mentre riacquista la vita dalla frase fiore (orchidea) di suo fratello: TU SEI CIO CHE AMI, NON CIO CHE AMA TE. 

"La cosa meravigliosa è che ognuno di questi fiori ha un rapporto particolare con l'insetto che lo impollina. C'è una certa orchidea che ha lo stesso aspetto di un certo insetto perciò l'insetto viene attratto da quel fiore,il suo doppio,la sua anima gemella,e non desidera altro che fare l'amore con lei. Una volta volato via,l'insetto vede un'altra orchidea anima gemella e fa l'amore anche con quella,impollinandola,e nè il fiore,nè l'insetto capiranno mai il significato del loro atto d'amore. E come potrebbero sapere che è grazie alla loro breve danza che il mondo vive? Ma è così. Facendo semplicemente quello che sono stati progettati per fare danno vita a qualcosa di magnifico e grandioso. In questo senso ci dimostrano come vivere. Ci insegnano che l'unico barometro che si ha è il cuore; che,quando individui il tuo fiore,non puoi permettere a nulla di intralciarti." 

- iL CAMBIAMENTO NON è UNA SCELTA, SUCCEDE, E TI RITROVI DIVERSO 

Nessun commento:

Posta un commento