mercoledì 2 dicembre 2015

PROGRAMMATI PER AMARE



LA MALATTIA IMMORTALE DELL'AMORE
Incastrato per sempre con Teddy, David passa il tempo a chiedere alla Fata Turchina di trasformarlo in un bambino vero senza mai smettere. Così l'anfibicottero esaurisce le energie, diventando totalmente inutilizzabile, mentre il tempo continua a passare, per millenni interi, finché non avviene un'altra era glaciale. L'anfibicottero di David e Teddy viene riscavato da mecha evoluti e dall'aspetto alieno, che hanno preso il posto degli umani, ormai estinti completamente. La loro tecnologia permette ai mecha evoluti di riattivarli e di ottenere dalle loro memorie informazioni sulla specie umana... l'unica cosa che resta nella memoria è L'AMORE. Usando un ologramma a forma di Fata Turchina, i mecha evoluti spiegano a David che è impossibile renderlo un bambino vero, tuttavia, usando il DNA di Monica contenuto nella ciocca di capelli che Teddy ha conservato, i mecha clonano la donna, dicendo che vivrà per un giorno solo. Il film è commovente, la conclusione quasi al limite dell'assurdo come lo è l'amore umano per la sua sete infinita di perdurare nel tempo: basterebbe un solo giorno di amore per sacrificare un eternità di esistenza nel dolore e la lotta.



l suo amore è reale. Ma lui non lo è.

Nessun commento:

Posta un commento