FILM DA NON PERDERE... CULT

QUANDO LA LEGGEREZZA DEL POVERO 
SOLLEVA IL PESO MORTALE DEL RICCO

Una storia vera, una fiaba davvero splendida, commovente piena di ilarità e insegnamenti. Driss è un ragazzo smarrito delinquete affamato ignorante violento, ecc. poi trova Philippe un ricco colto raffinato ma paraplegico che assume Driss come aiutante. Driss nella sua ignoranza dà a Philippe la forza la gioia di vivere di rischiare di credere in se stesso e viceversa Philippe da a Driss valore personale amicizia fiducia. La tristezza di un ricco e la semplicità della gioia di un povero, un binomio che fa un complesso magnifico. Quando i ricchi piangono e i poveri ridono!!! Un film da non perdere, CONSIGLIATISSIMO.
Quasi amici - Intouchables (Intouchables) è un film del 2011 diretto da Olivier Nakache e Éric Toledano.

Il film termina con delle immagini dei veri protagonisti della vicenda, da cui è stato tratto il film; alcune didascalie nei titoli di coda raccontano la vita di Abdel Yasmin Sellou e di Philippe Pozzo di Borgo, rispettivamente il "badante" e il malato, dopo il loro addio. Philippe vive in Marocco, si è risposato ed è padre di due bambini, Abdel ha fondato una propria impresa ed è padre di tre bambini.



PER TROVARE IL TEMPO DEVI PRIMA AVERLO!!!
Come Gattaca quindici anni prima, In Time abita una società che contempla due classi e mutua i ‘validi' e i ‘non validi' in ‘immortali' e ‘mortali'. Un film geniale ambientato in un futuro non troppo lontano, il gene dell’invecchiamento è stato isolato e sconfitto, tramite un sistema dove quello che conta è IL TEMPO. Un caffè costa 2 minuti, un biglietto dell'autobus costa 3 minuti, mezz'ora con una prostituta ti costa 3 ore di tempo e via dicendo.... Il tempo viene inserito nel corpo tramite sistemi tecnologici, come il sangue. Le persone hanno un tempo per consumare, quindi i più ricchi non MUOIONO perchè hanno tanto tempo accumulato (in questo senso oggi il tempo è oro, nel film il denaro è tempo). Nel futuro di Will, uomini e donne sono geneticamente programmati per raggiungere i venticinque anni, età dopo la quale avranno diritto a un anno extra e a una vita affannata e consumata a guardare il proprio orologio biologico. Will campa a giornata ma trova la figlia di un RICCO ed insegna a lei i VALORI dei sentimenti che sono ETERNI, allora l'essenza del film si trasforma nella manifestazione dell'umanesimo e della solidarietà contro il capitalismo dell'accumulo ‘temporale', misurando la disuguaglianza sociale. Diciamo che oggi molti usano anche il tuo TEMPO, ti hanno programmata la vita ad una scadenza a breve termine. Film BELLO E CONSIGLIATISSIMO.



IL NOME DELLA ROSA
Un classico Thriller con tinte di giallo ambientato nel medioevo cristiano e buio dell'inquisizione. Da una parte il male: i crimini misteriosi in un abbazia, dall'altra la ricerca non della verità ma di un colpevole, qualsiasi basta che la chiesa faccia giustizia cioè il suo dovere a qualunque costo anche quello dell'ingiustizia: condannare un innocente, come dice Umberto Eco:  “Tutte le eresie sono bandiera di una realtà dell'esclusione. Gratta l'eresia, troverai l'emarginato. Ogni battaglia contro l'eresia vuole solamente questo: che l'emarginato rimanga tale.” Spesso sono gli inquisitori a creare gli eretici, perchè se scarseggiano non avrebbero più alcuni titolo o lavoro. Cosa sarebbe di una Chiesa senza peccatori nè poveri? dove potrebbe praticare la sua misericordia e dove sublimizzare il suo amore per la povertà? ... “Quando entra in gioco il possesso delle cose terrene, è difficile che gli uomini ragionino secondo giustizia.” In mezzo a questo intrigo spuntano altri grossi enigmi: l'amore per la conoscenza degli intellettuali, l'amore per la donna da un giovane novizio (Adso) e l'amore per i soldi (disputa tra francescani e clero romano). 
Il libro come fonte mortale (è la causa dell'avvelenamento di chi lo legge) ha un doppio senso: quello di chi legge cose troppo sagge senza averle vissute e d'altra parte di chi nasconde i libri che potrebbero svegliare le coscienze. Avere ignoranti è il capitale primario di chi istruisce o fa finta di istruire. Un monaco dovrebbe certo amare i suoi libri con umiltà, volendo il ben loro e non la gloria della propria curiosità: me quello che per i laici è la tentazione dell'adulterio e per gli ecclesiastici regolari è la brama di ricchezze, questa per i monaci è la seduzione della conoscenza.... "La sola prova dell'esistenza del diavolo, è il nostro desiderio di vederlo all'opera"  Guglielmo da Baskerville. Alla fine il diavolo non è altro che il male che agisce in colui lo abita, non è un entità astrale o personale, ma una dimensione oscura in ognuno di noi e in questo caso, in colui che meno la vede, il cieco Jorge da Burgos: 

"Tu sei il diavolo" disse allora Guglielmo.
Jorge parve non capire. Se fosse stato veggente direi che avrebbe fissato il suo interlocutore con sguardo attonito. "Io?" disse.
"Sì, ti hanno mentito. Il diavolo non è il principe della materia, il diavolo è l'arroganza dello spirito, la fede senza sorriso, la verità che non viene mai presa dal dubbio. Il diavolo è cupo perché sa dove va, e andando va sempre da dove è venuto. Tu sei il diavolo e come il diavolo vivi nelle tenebre."



DONNIE DARKO (2001)
Film fantasmagorico, basato sul libro "La Filosofia dei viaggi nel Tempo" di Roberta Sparrow che nel film viene rappresentata con la "Nonna Morte", un'anziana signora che passa le sue giornate in completa solitudine e facendo la spola tra la casa e una cassetta della posta, sempre vuota. Donnie tenta compassionevolmente di instaurare con lei un dialogo, ma Nonna Morte gli sussurrerà all'orecchio una macabra sentenza: "Ogni creatura sulla terra, quando muore, è sola". Donnie è un ragazzo disturbato, con precedenti di piromania, che nottetempo, in preda a misteriosi attacchi di sonnambulismo, abbandona la casa dei genitori per risvegliarsi allo sbaraglio.  L'esistenza della famiglia Darko viene sconvolta dalla caduta di un motore d'aereo precipitato direttamente nella camera di Donnie, ma lui non è nella sua stanza: dopo un episodio di sonnambulismo nel quale incontra un misterioso personaggio, si risveglia nel campo da golf di Middlesex. La sua popolarità come scampato alla morte lo rende non celebre ma eccentrico giacchè lui ci mette tanto del suo: ha visioni, parla con un coniglio (Frank, è un personaggio di favole nordiche semi-horror e viene utilizzato nella mitologia di Halloween) e questo coniglio lo spinge a commettere una serie di atti di vandalismo: allaga la scuola (ma questa è corrotta da clientelismo), da fuoco alla casa di un guru (che poi si rivela un pedofilo);  lo stesso coniglio lo chiamo fuori casa impedendoli di morire nell'incidente della casa schiacciata dal motore dell'aereo... che poi secondo le investigazioni, nessun aereo  ha mai riportato di aver perso un motore. Qui entra quindi in gioco il sogno di Donnie o le sue visioni schizofreniche con la realtà: La Verità sta sul fondo di un pozzo senza fondo!. 
Donnie allora imparando a viaggiare nel tempo ha due possibilità: o salvare se stesso o salvare la fidanzata che viene uccisa in un incidente d'auto, come? tornando indietro nel tempo e uccidendo Frank, il ragazzo che la investe con la macchina, proprio colui era travestito di coniglio per la festa di Halloween. Frank quindi non è una visione, è il suo amico che tornando indietro nel tempo lo tormenta per averlo ucciso oppure e un "morto manipolato" come suggerisce il libro dei viaggio nel tempo, che aiuta Donnie a compiere le sue missioni. Qui le linee temporali si intrecciano, sembrano far lotta tra di loro. Donnie tornando indietro alla notte del 2 ottobre in cui Frank gli è apparso per la prima volta, non si scosta ed il motore d'aereo lo colpisce in pieno, uccidendolo. Però Gretchen, la sua fidanzata,  non lo ha mai conosciuto ed è salva. Resta il problema del motore dell'aereo, per di più sapendo dopo che su quell'aereo (senza motore) viaggiavano Rose e Samantha Darko, madre e sorella di Donnie. 

Nessun commento:

Posta un commento